Comunicati Stampa Archive

0

Solidarietà al Presidente della prima Circoscrizione denunciato dalla Polizia Municipale

bandiera-rifondazione“Esprimiamo la nostra più sincera solidarietà a Massimo Castiglia, Presidente della Prima Circoscrizione, denunciato dalla polizia municipale”. E’ quanto afferma Vincenzo Fumetta, segretario provinciale di Rifondazione comunista. “Riteniamo eccessivo l’atteggiamento dei vigili urbani nei confronti di Castiglia, il quale stava cercando una possibile mediazione tra l’Amministrazione comunale, la Prefettura e le istanze dei cittadini di uno dei quartieri più disagiati della nostra città. Le politiche repressive fanno parte di altri contesti, non certo di quello che governa Palermo. 
Ribadiamo il nostro sostegno alla proposta avanzata dalla Prima Circoscrizione per quanto riguarda l’organizzazione e la regolamentazione del mercato di piazza Colajanni e per il rilancio del quartiere Albergheria, temi su cui il Comune di Palermo non può più rinviare una seria ed attenta riflessione politica”.

0

Odg sospensione decreto sicurezza – Fumetta (PRC): Palermo si dimostra ancora una volta una città resistente rispetto a politiche di odio e paura

palazzo-delle-aquileGiovedì 8 novembre – L’odg approvato ieri pomeriggio dal Consiglio Comunale, su proposta del gruppo consiliare di Sinistra Comune, dimostra ancora una volta che Palermo è una città resistente rispetto al clima di paura e odio verso il diverso che il governo nazionale vuole instaurare nel Paese. Lo dichiara Vincenzo Fumetta, segretario provinciale di Rifondazione Comunista.
L’approvazione di questo odg assume un significato politico ancora più importante perchè vede la luce a pochi giorni dall’inizio nella nostra città della conferenza internazionale sulla Libia, una nazione che dopo essere stata destabilizzata dai governi occidentali si è trasformata in un enorme campo di prigionia e tortura per i tanti disperati che fuggono da guerra e miseria.
Anche di questo – continua Fumetta – discuteremo durante l’iniziativa dal titolo “Palermo città aperta” che il nostro partito ha organizzato per sabato 10 novembre presso il circolo Arci Porco Rosso in p.zza Casa Professa e che vedrà tra gli ospiti diversi rappresentanti di organizzazioni che quotidianamente si occupano in forme diverse di rispetto dei diritti umani nella nostra città.

0

Palermo cità aperta – Sabato 10 novembre ore 10 presso il circolo Arci Porco Rosso, Palermo

whatsapp-image-2018-11-05-at-16-15-01Palermo e’ stata scelta come sede della Conferenza internazionale sulla Libia a cui parteciperanno i “grandi” del mondo, gli stessi che hanno la responsabilità di aver destabilizzato lo Stato africano e di averlo ridotto in una enorme prigione, un girone infernale per i tanti disperati che scappano da fame e guerra.
Ma Palermo è anche la città della Carta di Palermo un testo politicamente avanzatissimo rispetto al panorama attuale e al vento razzista che gira per l’Europa. 
Palermo è anche la città della Consulta delle Culture. 
Palermo è anche la città delle tante resistenze in difesa dei diritti umani. Questi sono patrimoni che dobbiamo salvaguardare.
Rifondazione Comunista ha un’altra idea di cooperazione tra i Paesi del Mediterraneo, un’altra idea di gestione del fenomeno migratorio, un’altra idea di integrazione tra diversi. 
Ne discutiamo insieme il prossimo sabato 10 novembre dalle ore 10 presso il circolo Arci Porco Rosso

0

Maltempo – Fumetta (PRC): Basta condoni, serve un piano per il riassetto idrogeologico

maltempoPalermo 4 novembre – Il nostro pensiero va, anzitutto, alla vittime che questa notte hanno perso la vita in provincia di Palermo e alle loro famiglie, ciò che è accaduto ci ricorda quanto siamo vulnerabili rispetto ad eventi atmosferici che si ripetono sempre più frequentemente per effetto del cambiamento climatico. Lo dichiara Vincenzo Fumetta, segretario provinciale di Rifondazione Comunista.  
Nel nostro Paese ormai da troppi anni si ripetono tragedie simili, occorre che il governo nazionale intervenga stanziando i fondi necessari per un efficace piano pubblico nazionale per il riassetto idrogeologico del territorio  che affronti quella che è la vera principale emergenza del Paese e cioè la sua fragilità nei confronti di pioggia e terremoti . 
Negli anni scorsi Rifondazione Comunista ha fatto già fatto questa richiesta ai precedenti governi e lo chiede anche all’attuale governo che però finora in maniera irresponsabile continua ad approvare 
 sanatorie, più o meno camuffate, di opere edilizie abusive.

0

La solidarietà non si arresta – Rifondazione Comunista Palermo aderisce al presidio di sabato 6 ottobre

riaceLa solidarietà non si arresta – Riace non si arresta. Con queste parole d’ordine Rifondazione Comunista aderisce al presidio che si terrà sabato 6 ottobre in piazza Politeama e indetto dal Forum Antirazzista Palermo.

Il sindaco Mimmo Lucano lavora da quasi 20 anni per una accoglienza degna di questo nome, dimostrando nei fatti l’esatto contrario di ciò che vuole mettere in pratica il decreto Salvini voluto da queso governo. Lucano ha dimostrato che accogliere e garantire inclusione è possibile, Salvini vuole cambiare le leggi per portare migliaia di persone nell’irregolarità e nella esclusione sociale.
Rifondazione Comunista sta con il sindaco di Riace e con i tanti uomini e donne di ogni credo, appartenenza, socialmente o politicamente impegnati che si battono ogni giorno come lui.
Per tali ragioni invitiamo i nostri iscritti e simpatizzanti a partecipare al presidio di solidarietà del prossimo sabato a Palermo.

 

 

 

0

Bocciatura revisori dei conti – Fumetta (PRC): occorre un reale cambio di marcia per il Comune di Palermo

palazzo-delle-aquilePalermo 29 settembre – ” Dopo il parere dei revisori dei conti sul rendiconto 2017, è necessario un cambio di marcia per il Comune di Palermo”. E’ quanto afferma Vincenzo Fumetta, segretario provinciale di Rifondazione Comunista. “Questa circostanza deve indurre il Sindaco e l’amministrazione comunale ad una seria riflessione affinché possa diventare occasione per ripartire con il rilancio dell’azione politica e con la messa in sicurezza delle conquiste fatte durante la scorsa consiliatura. Diversamente, essa rischia di rappresentare un punto di non ritorno. Rifondazione comunista ha sempre rispettato il programma votato dalla maggioranza delle cittadine e dei cittadini di Palermo alle scorse elezioni comunali. Adesso tocca al Sindaco avanzare una proposta politica ed una compagine amministrative adeguate alla visione della città per cui è stato eletto.”

0

Assemblea su Partinico. Il gruppo consiliare Cambiamo Partinico – Partinico Città d’Europa incontra la cittadinanza. Domenica 30 settembre ore 17.30 ex arena Lo Baido

leuA tre mesi dalle elezioni comunali, il gruppo consiliare Cambiamo Partinico – Partinico Città d’Europa lancia un’assemblea aperta sulla situazione in cui versa la città, sull’azione svolta in consiglio comunale, sull’operato della nuova giunta in questo primo periodo di governo e sulle prospettive future delle attività del gruppo e di Partinico in generale.

Vi aspettiamo domenica 30 settembre ore 17.30 presso la ex arena Lo Baido
Interverrà il consigliere comunale Emiliano Puleo ed esponenti di Rifondazione Comunista, Cambiamo Partinico, Movimento Partinico Città d’Europa, LeU Partinico

0

I diritti o sono per tutti e tutte o non ci sono. Sabato 22 settembre tutt* al PRIDE

 

pride_2018Palermo 19 settembre – Rifondazione Comunista Palermo aderisce al Pride che quest’anno vedrà il suo culmine con la parata di sabato 22 settembre.
La nostra città in questi anni ha fatto enormi passi avanti nel campo dei diritti civili dimostrando che i diritti, per essere definiti tali, devono essere per tutti e tutte.

Tuttavia il clima pensante che si respira nel Pese, anche grazie al vento reazionario e populista portato avanti da questo governo, ci impone di tenere alta l’asticella della vigilanza democratica su tutti i fronti compreso quello dei diritti della comunità LGBTQ.
In particolare quest’anno con i nostri iscritti e simpatizzanti saremo dentro lo spezzone del Forum antirazzista di Palermo perchè per l’appunto crediamo che i diritti o sono per tutti e tute o non ci sono.

 

0

C’E’ UNA PARTINICO DIVERSA CHE DICE NO AL RAZZISMO! – 31 luglio assemblea presso il circolo PRC di Partinico, non vogliamo essere complici silenziosi

razzismoC’E’ UNA PARTINICO DIVERSA CHE DICE NO AL RAZZISMO!
Domani alle 18.30 presso l’ex Arena Lo Baido incontriamoci per organizzare insieme un’iniziativa in risposta ai gravi eventi che hanno portato la nostra città alla ribalta mediatica nazionale.

Ciò che sta accadendo a Partinico e in Italia è qualcosa che ci coinvolge e ci riguarda tutti.
L’aggressione e gli insulti ad una persona per il colore della sua pelle non possono lasciarci indifferenti. È il segnale chiaro della deriva razzista e xenofoba in cui sta andando il nostro Paese, la nostra città. È il segnale inequivocabile di una società sofferente, intrisa di un odio che trova sfogo contro il più debole, in una guerra fratricida tra poveri.
Noi non ci stiamo. Noi non siamo disponibili ad accettare tutto questo senza dire niente. Noi non vogliamo arroccarci in un silenzio complice.
Vediamoci e decidiamo insieme cosa fare domani pomeriggio alle 18,30 presso l’ex Arena Lo Baido a Partinico.

0

Dismissione campo Rom . Fumetta (PRC): La positiva conclusione della vicenda conferma che Palermo è una anomalia politica rispetto al resto d’Italia

romPalermo 28 luglio – Con la firma dell’ordinanza sindacale relativa alla dismissione del “campo nomadi” la nostra città si conferma un’anomalia politica rispetto al resto d’Italia. E’ infatti sotto gli occhi di tutti ciò che accade a livello nazionale dove il governo reazionario -populista, di Salvini e Di Maio, chiude i porti individuando nei disperati che fuggono da guerra e miseria i nuovi nemici del Paese, così come è notizia di questi giorni che a Roma l’amministrazione comunale grillina, a guida Raggi, con una vergognosa azione di sgombero butta decine di famiglie in mezzo ad una strada. A Palermo invece l’amministrazione comunale concorda  con le famiglie un percorso di fuoriuscita dal campo nel rispetto in primo luogo dei diritti delle persone.  Lo  dichiara V incenzo Fumetta segretario provinciale di Rifondazione Comunista Palermo.  
L’esito positivo di questa decennale vicenda – conclude Fumetta – si deve anche alle insegnanti della scuola De Gasperi e ai volontari delle associazioni che in tutto questo tempo hanno lavorato ostinatamente all’integrazione nel tessuto della città degli abitanti del campo.