Amministrative Palermo PRC: L’anomalia del governo citadino è garantita dall’assenza di liste riconducibili al governo nazionale e regionale

Il-porto-di-PalermoPalermo 10 febbraio – Noi vogliamo continuare e rilanciare il carattere eversivo ed anti-sistema, così come l’ha definita il sindaco Leoluca Orlando, del governo cittadino del quale siamo stati co-protagonisti. Lo dichiara Vincenzo Fumetta – segretario provinciale di Rifondazione Comunista Palermo.

Le parole di Orlando, nella conferenza stampa odierna, dicono chiaramente che non verrà annacquata l’importante esperienza di governo della città di Palermo che, negli ultimi cinque anni, è stata caratterizzata dalla pubblicizzazione dei servizi, dalla mancanza di appalti privati nell’ambito di rifiuti e acqua, dal tentativo di sviluppo armonico della città che ha investito sulla vivibilità e sulla mobilità sostenibile.

Siamo soddisfatti del fatto che non faranno parte della coalizione liste riconducibili alla maggioranza di governo nazionale e regionale, questo elemento rappresenta una garanzia per rafforzare e continuare il percorso dell’anomalia palermitana.

Rifondazione comunista ha già avviato un percorso, insieme ad altre forze politiche a soggetti sociali e a singole individualità, per la costruzione di una lista civica cittadina chiamata “Sinistra Comune” e con loro nei prossimi giorni continueremo gli approfondimenti politici e programmatici.