Sinistra Comune – Fumetta(PRC): Partito della nazione non è nostro alleato, Possibile chiarisca o è fuori dalla alleanza e i portavoce di Sinistra Comune devono esserne garanti

sxComuneLe dichiarazioni del leader nazionale di Possibile Pippo Civati circa la presenza del partito della nazione nella stessa nostra coalizione in occasione delle prossime elezioni amministrative a Palermo ci lasciano allibiti e dimostrano un pessima conoscenza dei fatti che accadono a Palermo. Lo dichiara Vincenzo Fumetta segretario provinciale di Rifondazione Comunista intervenendo al Congresso nazionale del partito che si svolge in questi giorni a Spoleto.
Il partito della nazione a Palermo non sta nella stessa coalizione in cui c’è Sinistra Comune, anzi – continua Fumetta – il cosiddetto partito della nazione a Palermo non esiste proprio, infatti il PD alle prossime elezioni amministrative di maggio si presenta in quattro parti differenti e l’NCD sta nella sua naturale collocazione e cioè con la destra che sostiene Ferrandelli e soltanto una piccola parte scissionista ha deciso di mettere alcuni candidati in una delle liste civiche che sostiene Orlando semplicemente perchè aveva la necessità di un taxi elettorale.
Le cose stanno oggettivamente così. Il sindaco Orlando è stato sempre chiaro su questo punto, le liste che lo sostengono sono tutte civiche e non riferibili a coalizioni nazionali e regionali e per quanto riguarda Rifondazione Comunista noi saremo sempre alternativi al PD e alle sue politiche liberiste, e infatti siamo alleati con il sindaco Orlando perchè portiamo avanti un programma e delle idee che negli anni non sono mutate e che sono un atto di resistenza al liberismo a partire dal mantenimento delle aziende ex-municipali pubbliche, per continuare con le politiche di accoglienza dei migranti e passando dagli ingenti  investimenti sul sistema scolastico pubblico comunale e sulla mobilità alternativa.
E per portare avanti il nostro progetto e dargli forza  - continua Fumetta – abbiamo contribuito a creare Sinistra Comune e la consideriamo 
la casa della sinistra palermitana. Ribadiamo la massima fiducia nei suoi portavoce ma non siamo disposti ad accettare ambiguità politiche e chiediamo quindi che i portavoce si facciano garanti di un chiarimento con Possibile Palermo le cui dichiarazioni uscite a mezzo stampa sono inaccettabili e offensive per tutti coloro che credono in ciò che stiamo costruendo e li pongono naturalmente fuori il progetto di Sinistra Comune.
Infine – conclude Fumetta – apprezziamo la presa di posizione pubblica del candidato che Possibile Palermo ha indicato nella lista al consiglio comunale e chiediamo che lo stesso avvenga che con i due indicati nelle liste alle circoscrizione, anche su questo non ci possono essere ambiguità, non possiamo avere in lista candidati che pensano che siamo alleati con il partito della nazione.