Le pratiche violente non ci appartengono ma Istituzioni non consentano comizio di Fiore, atteniamoci ai valori della nostra Costituzione

bandiera-rifondazionePalermo 21 febbraio – I recenti fatti di cronaca di cronaca confermano la preoccupazione avanzata da piu’ parti riguardo le organizzazioni neofasciste e xenofobe, sulle quali invitiamo le Istituzioni democratiche a vigilare per scongiurare il ritorno di un grave pericolo per la nostra democrazia. E proprio perche’ riteniamo il tema dell’antifascismo un tema serio ed attuale, affermiamo che non ci appartengano pratiche violente ed aggressioni che possano avvelenare il clima cittadino. 
Rifondazione Comunista Palermo condivide la richiesta avanzata dall’ANPI e da altre associazioni cittadine e chiede al Prefetto, al Questore ed al Sindaco di non consentire sabato 24 il comizio di Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, sia per abbassare il livello delle tensioni a Palermo che per attenersi ai valori della nostra Costituzione, basata sull’antifascismo.