Precari UniPa – Rifondazione Comunista sostiene la lotta dei dipendenti e chiede applicazione circolare Madia per la loro stabilizzazione

unipaPalermo 7 giugno – Rifondazione Comunista Palermo è a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori precari dell’Università di Palermo e della CGIL che sostiene la loro lotta per un lavoro degno. Si tratta di persone che da oltre un decennio lavorano nell’amministrazione di UniPa svolgendo le stesse mansioni degli altri impiegati ma con contratti spesso spazzatura che scadono periodicamente e che li costringono a periodi di vita senza stipendio. E’ chiaro che così non si può progettare una vita e l’incertezza diventa il pane quotidiano.
Noi siamo convinti – continua la nota – che vi siano i margini per applicare la circolare Madia del novembre 2017 per il superamento del precariato nella pubbliche amministrazioni e ci mettiamo a disposizione dei lavoratori e delle lavoratrici per arrivare a questo risultato. Occorre finirla con la creazione di posti di lavoro che vengono definiti a “tempo”, spesso in luoghi strategici per il funzionamento dell’Ateneo e che servono solo a precarizzare condannando uomini e donne a una esistenza di fatto precaria